Processo telematico: Torino notifica a mezzo P.E.C.


Dal 1 ottobre 2012 entrerà in vigore il decreto ministriale che attribuisce valore legale alle notifiche effettuate per via telematica e provenienti dalle sezioni penali del Tribunale e dalla Procura della Repubblica di Torino.
Pertanto a partire da tale data tutte le comunicazioni effettuate dai suddetti uffici ai sensi del codice di procedura penale e dirette ad avvocati, anche se domiciliatari delle parti, avverranno a mezzo posta elettronica certificata.
Qualora la notifica a mezzo P.E.C. sia impossibile per carenze telematiche riconducibili all’avvocato (mancata o errata comunicazione da parte dell’avvocato dell’indirizzo P.E.C. all’Ordine, inefficienza della casella comunicata, casella piena…) la notifica verrà effettuata mediante deposito in cancelleria.
Gli atti depositati saranno consegnati anche a persona delegata munita di generica delega al ritiro delle notifiche in giacenza; la consegna dell’atto avverrà in via prioritaria su supporto informatico (CD, penna USB) e solo se ciò non sarà possibile varrà data copia stampata.

 

FONTE ORDINE AVVOCATI TORINO/OSSERVATORIOPENALE.IT